fbpx

Novità

Vi ricordate dei Professionals?

Lettori: 1064

Tra i titoli d’azione più famosi nella lista delle serie TV britanniche ci fu sicuramente “The Professionals”: quattro stagioni andate in onda tra il 1977 e il 1983. La serie fu pensata come continuazione del successo dell’Ispettore Regan e fu ideata dal grande Brian Clemens che già si era fatto conoscere per successi quali Agente speciale e Attenti a quei due.

I cinquantasette episodi furono prodotti dalla Avengers MK1 e dalla London Weekend Television per la ITV e narravano le vicende di una squadra speciale della polizia britannica denominata CI5 (chiaro riferimento al servizio segreto interno britannico, il cui nome è MI5). Il compito della squadra era affrontare operazioni al limite della legalità in missioni che andavano oltre le normali competenze della polizia. Si parlava di terrorismo, immigrazione e spionaggio. Il capo della squadra era George Cowley (interpretato dall’ottimo caratterista Gordon Jackson) e aveva al suo fianco due agenti pronti a tutto: Doyle (interpretato da Martin Shaw) e Bodie (interpretato da Lewis Collins).

Inizialmente, la serie si doveva intitolare A-squad ma i produttori ritennero il titolo troppo banale. Pensare che qualche anno dopo la televisione americana avrebbe prodotto un grandissimo successo dal titolo A-team

Fu una produzione non facile. Martin Shaw diede le dimissioni sei settimane dopo la messa in onda della prima puntata per incompatibilità nel lavorare con il suo collega Lewis Collins. Le dimissioni non furono accettate e, dato il grande successo, e col rischio di non trovare più lavoro, l’attore rimase per le successive. 

D’altro canto, il suo collega Lewis Collins era dubbioso per i risvolti razzisti, sessisti e la violenza nelle trame di parecchie puntate. Collins aveva una mente molto aperta ed era un artista a tutto tondo che si era formato al “Cavern Club” di Liverpool come bassista dei Mojos. Fu dura per lui ritrovarsi, dalle ritmiche dei bassi, a impugnare mitragliatrici in azioni così violente. Si pensi che, nel marzo del 1978, la puntata “Klansmen” fu censurata e non trasmessa per la violenza della sua trama.

Malgrado ciò, i due protagonisti divennero famosissimi e colsero l’occasione del loro successo per azioni nel sociale come le visite negli ospedali e le raccolte di beneficienza. Tanto i fan li avevano collegati ai loro personaggi che la loro presenza sembrava il suggello della approvazione di un evento da parte della polizia britannica. 

Secondo alcuni critici la serie ha influenzato molti prodotti successivi quali il franchising statunitense di NCIs

Tra i registi che si sono fatti le ossa in questa produzione c’è Martin Campbell, con un futuro in due 007 e altrettanti Zorro.

Nel 1999 Sky One produsse un remake con il titolo CI5: the New Professionals con Edward Woodward nel ruolo del capo squadra Harry Malone. Era stato offerto a Lewis Collins di interpretare lui di nuovo il ruolo di Bodie, questa volta nella veste di nuovo capo della squadra ma declinò l’offerta. La nuova serie aveva al suo interno anche una presenza femminile perché la violenza si poteva accettare ma il sessismo no.

Per non perdere i prossimi articoli iscriviti alla Newsletter di Giallorama ==> MI INTERESSA